La Fashion Revolution Week nel 2018 “Today, both people and the environment suffer as a result of the way fashion is made, sourced and consumed.” La storia di Mino e la sua collezione in collaborazione con Esthéthique.

È il primo anno che mi trovo a scrivere un articolo su questo momento di riflessione sul consumismo mondiale, sicuramente un evento non convenzionale vista la carenza di consumatori critici (comunque in aumento!).

La Fashion Revolution, nata nel 2013 dopo il disastro del Rana Plaza, ci ricorda ogni anno che siamo tutti responsabili dell’impatto che ha l’industria della moda, ma non solo, in paesi lontani e facilmente sfruttabili. Da allora a oggi la situazione non è cambiata molto, molti dei brand di fama internazionale continuano a non rivelare come e dove vengono prodotti i loro capi. Ciò nonostante stanno nascendo sempre più realtà etiche, attente alla sostenibilità dei loro prodotti e concentrate a dare una via d’uscita a quei produttori marginali che sono stati schiacciati dalla globalizzazione.

 

#madametherese

Hummus di ceci

L’hummus di ceci è una ricetta molto antica e tradizionale della cucina del Medio Oriente. Una deliziosa crema dal sapore delicato e aromatico, con una punta di acidità del limone che equilibra il gusto. Viene servito principalmente come antipasto e salsa da condimento, sia nel pane pita scavato, sia sul pane azzimo; ottimo anche sul pane indiano chapati. Per rendere il piatto ancor più appetitoso, consiglio di aggiungere una velatura di paprika appena prima di servirlo.

Ingredienti:

250 gr di ceci
1 limone
2 cucchiai di Tahina
2 spicchi di aglio
Olio di oliva
Prezzemolo
Sale 
Paprika

Copyright © 2017